venerdì 15 febbraio 2008

Scorre la vita...


Il suo quotidiano andare
è una scansione d’ansiti ribelli
che alterna in tortuosi percorsi
ascetici silenzi a dirompenti suoni.

Rapida come torrente che fluisce
scorre la vita, con incontri e scontri
in andare e posare: tra giaculatorie e graffiti
su sentieri di sassi, a convulsi passi ineguali.

Sono fili di perle iridescenti, gli ideali
ludici e concreti, evanescenti o forti,
sgranati come rosari nei silenzi delle notti
e forse recitati troppo piano, senza crederci.

A coda di rondine, scolpiamo tasselli di giorni
in aspri incastri ed armoniose prospettive:
parsimoniosi bricolages di colle e sogni
mutati poi dagli anni, in sobrie attese.


.
© Luciana

2 commenti:

Ale ha detto...

Bellissima! Parole che disegnano tasselli di vita che si sgranano a poco a poco nel fluire ritmato dei giorni.

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

E' proprio così, Ale
giorno per giorno il filo della vita dispone per noi una lunga collana d'esperienze - più o meno piacevoli, più o meno memorabili - ma pur sempre parte essenziale di noi, del nostro essere.
(Grazie, per il tuo gentile e gradito commento!)