lunedì 23 novembre 2009

D'esperienza viva...

.


Stasera, vorrei avere
un nonno (mai, l’ho conosciuto)
seduto accanto ai miei giorni ed alle sere
che - con pacata, calma e saggia voce -
ripercorresse in parole proprie la sua vita,
ne centellinasse il più profondo senso
e me ne facesse semplice e sentito dono:
d’esperienza viva, in esperienza...

(Condivisione e amore: il cerchio vero, della vita.)

.
© Luciana
.

4 commenti:

DR ha detto...

posso capire... io ho conosciuto solo un nonno e tanto mi ha dato nei 32 anni che è stato con me, ma mi è sempre mancato l'apporto dell'altro, scomparso quando avevo solo un mese... sono i nonni che ti viziano, che hanno il tempo di farti conoscere il mondo, di portarti a pesca o a fare le compere nei negozi di ferramenta, di insegnarti a piallare, a verniciare, a guidare...

Buba ha detto...

è vero, il cerchio vero della vita racchiuso tra condivisione e amore... io non ho mai conosciuto i miei nonni (maschi), solo le nonne.... una saggezza e una dolcezza infinita....

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

essendo nata a distanza d'anni dai miei fratelli, ho conosciuto (per breve tempo) una sola nonna.
Talvolta, ne esce una strana sensazione d'invidia (in senso ovviamente positivo!) per chi al contrario ha avuto occasione di godere dell'esperienza di contatto fra generazioni...

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

Allora mi son persa anche più di quanto potessi immaginare...ehm...
Sarà per quello che distinguo con difficoltà una vite da ferro da una vite da legno, che non so pescare e che attualmente guido soltanto... la bicicletta?!?